Buone vacanze!

1cau1me5yca2uvneecaoy9fw4cae3espcca0xxadeca3bzzoaca3fx9dvcag03ogscab7upn6caa90ooscagbrp78ca1bujbrcaml5tuzcat0xz40cayimkj3caozb7d6ca3f190sca3jhavncay1kjtz.jpgIsfa riapre a settembre! ASSE scpa

Parole… dal Dizionario Economico

dizionario2.jpgCONTRIBUTO IN CONTO CAPITALE – Consiste nel classico contributo a “fondo perduto”, a fronte del quale non è previsto alcun vincolo di restituzione di capitale o pagamento di interessi e, normalmente, non sono necessarie garanzie, tranne nei casi in cui interviene l’erogazione di un anticipo. È di norma calcolato in percentuale delle spese ammissibili.

CONTRIBUTO IN CONTO ESERCIZIO (GESTIONE) – Contributo concesso per concorrere alla copertura delle spese di gestione che i beneficiari devono sostenere a fronte di un determinato progetto, quali spese del personale, di promozione, di pubblicità, di trasporto, canoni di locazione immobiliare, oneri finanziari, ecc. Può accompagnarsi ad un contributo in conto capitale o in conto interessi quando il sostenimento delle spese di gestione è funzionale alla realizzazione di un determinato progetto di investimento. Continua a leggere

Certificazione di qualità alimentare: DOP, IGP e STG

dop.gifTutta l’Europa è ricchissima di una immensa varietà di prodotti alimentari, tuttavia quando un prodotto diventa conosciuto al di fuori dei confini nazionali si trova in un mercato in cui altri prodotti si definiscono genuini e ostentano uno stesso nome. Questa concorrenza sleale non solo scoraggia i produttori ma risulta fuorviante per i consumatori. Per questa ragione nel 1992
la Comunità Europea ha creato alcuni sistemi noti come DOP, IGP e STG (Specialità Tradizionale Garantita) per promuovere e tutelare i prodotti agroalimentari.
Continua a leggere

Prodotti tipici Campani :Olio extravergine di oliva Irpinia- Colline dell’Ufita

olio-dop.jpgDOP IN CORSO DI REGISTRAZIONE PRESSO L’UNIONE EUROPEA (fonte: Regione Campania)- Il Disciplinare di produzione prevede che l’olio DOP Irpinia – Colline dell’Ufita deve derivare per non meno del 60 % (valore levato al 75 % per nuovi impianti) dalla varietà Ravece; per la restante parte possono concorrere altre varietà locali, prime tra tutte l’Ogliarola, la Marinese, l’Olivella di Carife, la Ruveia. Estremamente ridotto (non più del 10 %) è lo spazio per le varietà “straniere” quali il Leccino o il Frantoio.Le condizioni ambientali e di coltura degli oliveti, le forme di allevamento, i sistemi di potatura e le concimazioni devono essere quelle tradizionali della zona, atte a conferire sia alle olive che all’olio da esse derivato le caratteristiche di pregio e di tipicità. Continua a leggere

Curiosità sulla Pasta!

pasta2.jpgLA PRODUZIONE DI PASTA NEL MONDO – attualmente ha superato gli 11 milioni e mezzo di tonnellate, mentre solo in Europa se ne producono quasi 4 milioni di tonnellate. L’industria italiana della pastificazione mantiene il primato per produzione, potenzialità produttiva istallata, consumo nazionale, consumo pro-capite ed esportazione. Nel 2005 la produzione italiana ha superato i 3 milioni di tonnellate di pasta, mentre il consumo pro capite si è attestato sui 28 kg. Continua a leggere